Artigiani al mercatino: Antonella e le sue borse

I briganti ti chiedono la borsa o la vita; le donne le vogliono tutt’e due.

(Samuel Butler)

Le scarpe sono come gli amanti (scelti d’impulso). Le borse sono simili ai mariti: prima di sposarne uno ci si pensa un po’.
(Paola Jacobbi)

La borsa di ogni donna è l’ufficio oggetti smarriti e ritrovati allo stesso tempo
(Anita Daniel)

Provate, così per curiosità, a cercare su internet le frasi o gli aforismi che riguardano le borse. Ne troverete tantissimi, simili a quelli che vi abbiamo qui proposto. Ma se le borse lasciano così tante interpretazioni, cosa possiamo dire di chi le borse le crea? Quante idee avrà messo in campo la nostra Antonella? Quanti stili e quante forme avrà inventato per catturare i desideri delle visitatrici del Mercatino di Santa Massenza?

Noi l’abbiamo colta sul fatto, mentre creava qualcosa di unico, come sempre. Non resta ora che soddisfare la curiosità ed andare a trovarla al mercatino di Natale. Nel suo atelier non ci saranno solo borse ma anche monili fatti a mano e stupendi scaldacollo!

antonella-poli

Artigiani al mercatino: Eleonora ed i suoi cappelli

tratto da: l’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, di Oliver Sacks

….dopo aver descritto la foto di una distesa ininterrotta di dune del Sahara come “un fiume e un piccolo albergo con la terrazza sull’acqua”….il dottor P., convinto che la visita fosse finita, si guardò intorno alla ricerca del cappello. Allungò la mano e afferrò la testa di sua moglie, cercò di sollevarla, di calzarla in campo. Aveva scambiato la moglie per un cappello!….

Non ne siamo ancora certi ma, dopo avervi dato questo spunto letterario, possiamo simpaticamente pensare che i cappelli e le creazioni di Eleonora possano fare perdere la testa…

Non resta che provare di persona…

eleonora-paloma

Artigiani al mercatino: Lendy e la sua cioccolata

Oggi cominciamo a presentare gli espositori del Mercatino di Natale di Santa Massenza e lo facciamo a modo nostro, interpretando lo spirito dei nostri artigiani.

Partiamo con il presentarvi Lendy e le sue golose creazioni di cioccolata. Lo facciamo rubando le parole di un bellissimo film, Chocolat, invitandovi poi a venire di persona ad assaggiare le sue tentazioni!

Luc: Ogni volta dico a me stesso che è l’ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda, o… 

Signora Audel: … conchiglie. Conchiglie di cioccolato, così piccole, così semplici, così “innocenti”. Pensai, oh, solo un piccolo assaggio, non può fare niente di male. Ma poi scoprii che erano ripiene di ricco, peccaminoso… 

Yvette: … burro cremoso che si “scioglie”, Dio mi perdoni, si scioglie così lentamente sulla lingua, e ti riempie di piacere”

landy